Nel 1983 nasce l'associazione conosciuta con l'acronimo FFSI ovvero Federazione Filodrammatiche della Svizzera Italiana.

La FFSI rappresenta un importante organo di sostegno e di contatto per molte filodrammatiche attive nella Svizzera italiana e in altri cantoni della Confederazione; tali compagnie recitano in dialetto, in lingua e tra di esse è presente persino un gruppo che recita in Schwitzerdütsch. La FFSI promuove e coordina, a beneficio delle compagnie affiliate, attività di vario genere: rassegne, convegni teatrali, seminari e corsi legati all’ambito teatrale (recitazione, voce, regia ecc.). Alcune di queste attività sono organizzate autonomamente dalla FFSI, mentre altre sono pianificate in concerto con le altre federazioni teatrali amatoriali svizzere.

Dal 1991, infatti, la FFSI ha stipulato un contratto di amicizia con le altre federazioni teatrali amatoriali presenti sul territorio ossia: ZSV (Zentral Schweizer Volkstheater), FSSTA (Fédération Suisse des Sociétés Théâtrales d'Amateurs) e UTP (Uniun grischuna da Teater Popular). Per mezzo di tale sodalizio è nato il CNSTA (Centro Nazionale Svizzero del Teatro Amatoriale). Il CNSTA promuove gli spettacoli dei propri affiliati in tutta la nazione: fra gli sforzi congiunti si annovera ad esempio l'organizzazione della Biennale svizzera del teatro amatoriale: la quale, ciclicamente, viene progettata e realizzata ogni due anni da una delle quattro federazioni. L'XI edizione della Biennale è stata allestita nel 2014 a S.Antonino, ad opera della FFSI (le precedenti biennali svizzero-italiane sono state organizzate nel 1998 a Bellinzona e nel 2006 a Lugano).   

Dal 1991 al 2016 la FFSI ha finanziato, sin dalla sua nascita, la  Maratona del teatro amatoriale della Svizzera italiana; grazie a tale rassegna teatrale le compagnie affiliate alla FFSI possono mettere in scena (dal 1999 al Teatro e Casinò Kursaal di Locarno) i loro spettacoli di vario genere.

Il sostegno e la collaborazione della FFSI con altri Paesi dediti alla promozione del teatro amatoriale, non sono limitati al solo territorio cantonale e federale, ma hanno anche un respiro europeo: difatti dal 1984 la FFSI è membro del CIFTA (Conseil International des Fédérations Théâtrales d’Amateurs), l’organo che raduna tutte le federazioni legate al teatro amatoriale di cultura latina. Tali federazioni sono appartenenti a loro volta ad un loro Centro Nazionale membro a pieno diritto dell’AITA/IATA (Associazione Internazionale di Teatro Amatoriale).

Il rapporto tra la FFSI ed i suoi affiliati concerne una serie di diritti, doveri e privilegi regolamentati dallo statuto della FFSI  e da contratti con società che tutelano i diritti d’autore: nella fattispecie laSSA (Società svizzera degli autori) e SUISA – la Cooperativa svizzera degli autori ed editori di musica.